Rimedi Naturali

COMBATTERE LA CELLULITE

COMBATTERE LA CELLULITE

Più Lette
  • Quando la pelle del viso appare secca, questo vuol dire che alla base manca una buona dose di idratazione. Le cause che manifestano questa problematica sono legate a sbalzi climatici, all'alimentazione sbagliata, all'eccessiva esposizione al sole, ai fattori genetici e purtroppo anche lo stress, incide andando a danneggiare l'epidermide.

    Se la pelle del vostro viso è secca, intervenite nutrendola a fondo, perché la secchezza cutanea favorisce la comparsa delle rughe con maggior facilità e quindi questo vuol dire, invecchiamento in minor tempo. Non preoccupatevi, perché se seguite delle piccole accortezze e attenzioni quotidiane, risolverete questo fastidioso problema. In questa nuova guida andremo a preparare, delle maschere naturali e semplici che andranno a svolgere un lavoro perfetto. Stop alla pelle secca.

    Maschera allo Yogurt e Miele, vi occorre 1 cucchiaio di miele e 2 cucchiai di yogurt, mettete questi due ingredienti in una ciotola e andate a mescolarli con cura creando un composto omogeneo e soffice. Successivamente applicate la vostra maschera, sulla pelle del viso completamente pulita e asciutta. Lasciate in posa per circa 15 minuti e sciacquate con acqua tiepida, evitando il contatto con gli occhi. Per riscontrare effetti benefici e validi nel tempo, ripetete questo trattamento almeno due volte a settimana preferibilmente la sera in modo da dare alla pelle la possibilità, di riposarsi durante la notte e quindi rigenerarsi in profondità. Questa maschera garantirà alla vostra pelle, nutrimento e idratazione, donando un effetto setoso e luminoso.

    Maschera con Banana e Gocce di Limone, vi occorre una banana e qualche goccia di succo di limone, metteteli entrambi in un tegame e schiacciate, con cura la banana in modo da creare una poltiglia. Applicate sul viso con cura e senza esagerare con le quantità, altrimenti vi colerebbe tutto addosso. Lasciate agire per circa 5 o 10 minuti e in seguito, sciacquate delicatamente con acqua tiepida. Applicate questa maschera idratante, almeno due volte a settimana e la vostra pelle apparirà, luminosa e risulterà piacevole al tatto.

    Non dimenticate di nutrirvi, con frutta e verdura, perché che sono alimenti ricchi di acqua e aiuteranno la vostra pelle, a mantenersi idratata in modo naturale.

  • Il mal di gola, già dai primi sintomi provoca fastidio ed è il primo campanello, che ci informa che le nostre condizioni di salute non sono al massimo. Infatti generalmente è provocato dai cambi climatici, dai virus presenti nell'aria, da allergie oppure è semplicemente considerato un male delle stagione autunnale e invernale. Per evitare che insorgano altri disturbi, più o meno gravi è meglio intervenire quando lo stato del mal di gola è all'inizio, infatti esistono dei rimedi naturali, che offrono il vantaggio di apportare un buon sollievo a questo disturbo.

    Contrasteremo il mal di gola con ingredienti semplici ed economici, andremo a preparare delle tisane che contengono proprietà antinfiammatorie e funzionano come gli antibiotici, con la grande differenza che sono totalmente offerti da madre natura.

    Cipolla, preparate la vostra tisana usando un tegame con 300 ml di acqua e mettete cinque o 6 pezzi di cipolla fresca, portando a ebollizione a fuoco lento, fate riposare 5 minuti e poi, filtratela. Mi raccomando consumatela calda, e assumetela almeno due volte al giorno e noterete prima di tutto, che la cipolla regala alla tisana un sapore dolce. I vantaggi che riscontrerete sul vostro mal di gola saranno, che grazie alle sue proprietà ottime, come un antibiotico andrà a curare e disinfettare il cavo orale in profondità. In più, se siete costanti in pochi giorni guarirete.

    Cannella, prendete un tegame e versate 300 ml di acqua e 2 cucchiaini di cannella in polvere, oppure potete utilizzare la versione di cannella in stecca, andando ad utilizzarne una metà. Portate ad ebollizione a fuoco lento e poi, lasciate 5 minuti in infusione e filtrate il contenuto in una tazza. Consumate la tisana quando è calda e noterete subito un piacevole sollievo al fastidioso mal di gola. Ripetete l'assunzione di questo infuso, almeno una volta al giorno e la guarigione non sarà immediata, ma in meno di quello che pensate tornerete in perfetta salute.

    Mal di gola? Stop! Curatevi, con la cannella e la cipolla.

  • La cellulite è l'incubo e il dramma di tutte le donne, ma grazie alla natura è possibile combatterla in modo efficace, infatti i rimedi naturali ci offrono più vantaggi di quanto noi possiamo immaginare. Se consumate del caffè in casa fatto con la moka, mi raccomando non gettate via i fondi perché saranno il vostro benefico rimedio naturale per andare a trattare la cellulite in profondità.

    Andiamo a preparare una crema per fare un massaggio anti-cellulite completamente naturale, che non avrà controindicazioni e con la giuste applicazione e la dovuta costanza donerà ottimi risultati.

    Prendete tre o quattro fondi di caffè, che vi sono avanzati dalla moka e metteteli in un recipiente non troppo piccolo aggiungete l'olio extra vergine quanto basta e un cucchiaino di sale grosso, aiutandovi con un mestolo andate a creare un impasto omogeneo facendo legare con cura gli ingredienti tra di loro, fatto questo la vostra crema anti-cellulite è pronta. Inumidite le parti del corpo che volete andare a trattare e massaggiate la vostra crema naturale con i polpastrelli, effettuando movimenti rotatori e con pressione insistendo dove al tatto sentite l'accumulo di adipe,questo massaggio anti-cellulite deve essere fatto per almeno dieci minuti e ripetuto almeno tre volte a settimana preferibilmente la sera. Terminata questa operazione, rimuovete il composto sotto la doccia con acqua tiepida usando il vostro abituale bagnoschiuma, dopo esservi asciugate non mettete la crema idratante, perchè l'olio extra vergine avrà già svolto questa funzione donando alla pelle ciò di cui ha bisogno.

    Perchè abbiamo usato questi ingredienti? I fondi del caffè contengono proteine stimolanti che andranno ad agire sulla circolazione, l'olio extra vergine è un prezioso e potente idratante, che nutrirà la pelle e il sale eserciterà la funzione di uno scrub andando ad eliminare l'accumulo delle cellule morte, che soffocano l'epidermide.

    Con i mezzi giusti potete combattere la cellulite, la natura vi offre questo vantaggio.

  • Mangiare è una cosa naturale e piacevole, ma in alcune situazioni questa può diventare un problema causato, da una cattiva e lenta digestione. I fattori che provocano i disagi, sono generalmente legati al consumare troppo velocemente i cibi, all' alimentarsi in modo scorretto, ai pasti eccessivamente abbondanti e con un elevato contenuto di grassi. Per ultimo, ma non meno importante è responsabile, anche lo stress che provoca, la contrazione dei muscoli dello stomaco, rendendo il lavoro della digestione più difficoltoso.

    Vi rispecchiate in questo problema? Se la riposta è si, prima di ogni pasto assumete un bicchiere con 100 ml di acqua a temperatura ambiente, aggiungendo meno della metà di un cucchiaino di bicarbonato. Questo rimedio sarà un ottimo alleato, che proteggerà le pareti del vostro stomaco andando, a migliorare il processo della digestione.

    Ora scopriamo delle tisane realizzate con ingredienti naturali, che vi aiuteranno a risolvere questo fastidio e che allevieranno, anche il "martellante" dolore.

    Finocchio, vi occorrono 300 ml e 2 cucchiaini di semi di finocchi. Mettete in un tegame e portate a ebollizione a fuoco medio, successivamente fate riposare la tisana, per un paio di minuti e poi, filtratela con un passino da cucina. Mi raccomando bevetela quando ancora a calda e stendetevi, in modo da apportare maggior beneficio al fastidio. Noterete subito un sollievo in quanto il finocchio possiede delle proprietà naturali, che sono adatte a risolvere i problemi legati alla cattiva digestione.

    Prezzemolo, anche in questo caso andrete a preparare una tisana con 300 ml di acqua e delle foglie, di questo ingrediente fresco senza il gambo. Dovete portare a ebollizione a fuoco lento, in modo da dare il tempo sufficiente all'acqua di assorbire le proprietà benefiche del prezzemolo. Fate riposare il vostro infuso per qualche minuto e poi, bevetelo quando ancora la temperatura è abbastanza calda. I vantaggi sono che noterete, un sollievo quasi immediato e il senso di gonfiore attenuato. Il prezzemolo ha ottime proprietà digestive e calma il malessere, rilassando completamente l'organismo.

    Se la tua digestione ti crea problemi, la natura può aiutarti!

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie ci serve il tuo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.